Crea sito

GlobeTrotter - Diari di Viaggio

Condividi su facebook

Gli hotel più sporchi e sudici di tutta Europa

Ed eccoci qui, ancora una volta, a commentare una delle famose classifiche stilate da TripAdvisor. Questa volta tocca alla classifica dei 10 hotel più sporchi di tutta Europa recensiti dagli utenti di TripAdvisor, una classifica molto utile che ci mette in guardia dagli alberghi più sudici di tutto il vecchio continente.
Leggendo la classifica si nota come la maggior parte degli alberghi sono nella città di Londra (4 hotel) e Amsterdam (4 hotel).

La medaglia d'oro però spetta ad un hotel turco il Club Aqua Gumbet
Gumbet. Questo il commento più esplicativo : “Ogni volta che ha piovuto la piscina si è insozzata degli scoli di fogna.” davvero disgustoso.

E voi siete mai stati in uno di questi hotel??

Ecco a voi la classifica completa con i diversi commenti, che danno bene l'idea delle condizioni delle camere:

  1. Club Aqua Gumbet
    Gumbet, Turchia
    “Ogni volta che ha piovuto la piscina si è insozzata degli scoli di fogna.”
  2. Altin Orfe Hotel
    Icmeler, Turchia
    “Il condizionatore perdeva acqua direttamente sul letto.”
  3. Cromwell Crown Hotel
    Londra, Regno Unito
    “Camminando sul tappeto si sollevava la polvere!”
  4. Corbigoe Hotel
    Londra, Regno Unito
    “Macchie sudicie alle pareti.”
  5. Park Hotel
    Londra, Regno Unito
    “Decisamente disgustoso svegliarsi la mattina con le cimici che ti strisciano accanto sul letto.”
  6. Hotel de Lantaerne
    Amsterdam, Paesi Bassi
    “Questo posto non è decisamente fatto per accogliere un essere umano.”
  7. Hotel Y Boulevard
    Amsterdam, Paesi Bassi
    “Piuttosto dormirei in una cabina telefonica.”
  8. Blair Victoria & Tudor Inn Hotel
    Londra, Regno Unito
    “Tutta la camera aveva un putrido odore di cane bagnato.”
  9. Hotel Manofa
    Amsterdam, Paesi Bassi
    “Topi in libertà in tutte le camere!”
  10. Hotel The Globe
    Amsterdam, Paesi Bassi
    “Le lenzuola erano punteggiate di centinaia di macchie rosse.”

topi

Condividi su facebook
Seguici anche su :