Crea sito

Berlino - "La città dalle due anime"

Diario di Viaggio

Giorno 1.
alexanderplatzArrivate a Berlino ci siamo subito dirette all’albergo per depositare il bagaglio. Posati i bagagli via subito verso Alexanderplatz, una delle piazze più importanti e movimentate di tutta Berlino
La piazza è enorme, snodo di parecchi mezzi di trasporto, con due grossi centri commerciali e la famose torre panoramica della televisione, orgoglio dell'ex Berlino Est. Mi colpisce comunque la presenza nella piazza di parecchi barboni e zingari. 
Ci avviamo quindi alla stazione del bus 100 che collega Alexander Plaz a Zoologischer Garten, passando per tutti i siti di maggiore interesse turistico. 
Vi consiglio questo tour in pulmann per avere una idea di massima di cosa vedere e di dove sia dislocato. 
Scendiamo a Zoologischer e visitiamo Gedachtniskirche, la famosissima chiesa bombardata lasciata a monito della futilità di tutte le guerre.

Terminata la visita ci incamminiamo verso la zona dei musei (il Mitte) e da qui prendiamo il battello e facciamo la crociera lungo la Sprea (durata di circa una ora) ammirando tutti i luoghi più belli di Berlino. Quindi cena su Under der Linden, sicuramente uno dei più bei viali di Berlino e ritorno in albergo (letteralmente significa "sotto i tigli" ed effettivamente il viale è pieno di tigli). Questo viale è importantissimo nella storia di Berlino, sia durante la guerra, sia per le violente manifestazioni contro il regime dopo la costruzione del muro. Ora è stato totalmente restauranto, dopo i decenni di abbandono totale durante la dominazione sovietica, e riportato all'antico splendore. Collega la Porta di Brandeburgo ad Alexander Platz ed è davvero affascinante passeggiare lungo questo vialone. 

Giorno 2.
Complice il tempo piovoso, ci avviamo alla scoperta del Pergamon Museum. Due ore di fila per entrare ma vi assicuro che le merita tutte! 
Stupendi l’altare di Pergamo, la porta del mercato di Mileto e la porta babilonese di Ishtar. Inoltre fino ad ottobre è possibile visitare con il biglietto cumulativo anche la mostra “Babilonia, mito e realtà”, interessantissima e affascinante.

museo dell'olocaustoAll’uscita andiamo a vedere il monumento commemorativo dell’Olocausto, una distesa di 2711 pilastri di dimensioni differenti e asimmentrici. Passeggiare in questo labirinto non può lasciare indifferenti, è percepibile il senso di soffocamento, intimidazione e terrore che devono aver vissuto le vittime dell’Olocausto. 
Quindi visita all’Ort der Information, il museo sull’Olocausto sotterranea cui si accede dal lato est del monumento. 
Quanto leggerete e vedrete non potrà non impressionarvi per la crudeltà e mancanza di umanità, e difatti l’ingresso e sconsigliato ai minori di 14 anni e ai soggetti impressionabili. 
Attraverso una serie di sale verrà ricostruito tutto l’orrore delle persecuzioni dei nazisti verso il popolo ebreo, gli oppositori politici, gli zingari, gli omosessuali.

Quindi di nuovo in coda al Parlamento per salire sulla famosa cupola di vetro (calcolate almeno 2 ore di coda) e infine salita sulla splendida spirale concentrica panoramica. 
E ora ad Alexander Plaz a fare un po’ di shopping!!! Un po’ di relax finalmente! 
Infine cena in Potsdamer Platz, dove potrete ammirare lo stupefacente Sony Center con la futuristica cupola che si illumina di colori diversi di notte, e alcuni resti di muro. 
E così finisce anche il secondo giorno.

potsdamer platz

     |      Continua..

Subscribe RSS